Ascolta l’intervista:

Da IL POSTO DELLE PAROLE

Ines Cavalcanti “Premio Ostana”

Le lingue madri del mondo tornano a incontrarsi online nel segno del partatge (condivisione).
Dall’Europa: Occitano, Ladino, Catalano, Arbëreshe, Uralico, Sami, Cornico, Sardo;
dall’America: Navajo; dall’Asia: Karen; dall’Africa: Capoverdiano
e un’importante occasione di riflessione sui diritti delle lingue minoritarie ed indigene.
Torna anche per il 2021 il Premio Ostana, l’appuntamento con le lingue madri del mondo che ogni anno riunisce a Ostana (CN) autori di lingua madre da tutto il mondo (negli anni sono state ospitate 44 lingue da tutti e 5 i continenti), per un festival della biodiversità linguistica.
Per il secondo anno, la pandemia non rende possibili gli spostamenti e quindi il Premio Ostana 2021 sarà nuovamente online, all’insegna del partatge, antico termine in lingua occitana che significa condivisione. L’edizione speciale en partatge offrirà dunque un ricco palinsesto di incontri, da giovedì 3 a sabato 5 giugno – fruibili gratuitamente online sul sito www.premioostana.it – con autori, docenti, poeti, cineasti, artisti, studiosi, scrittori da tutto il mondo.